“Cantar viaggiando” con il Gruppo Corale Sassocorvaro Montefeltro: Sur le Pont d’Avignon…On y Chante!!!

Da Il Sassolino di dicembre 2016

Con il Coro Polifonico Sassocorvaro Montefeltro non si ha solo la possibilità di “dare voce” alla passione per il canto e
confrontarsi con un vasto panorama di generi musicali, si presentano anche delle allettanti occasioni per delle trasferte ed il
viaggio della scorsa estate nella stupenda regione francese della Provenza merita certamente di essere raccontato. Dopo un
lungo viaggio in pullman, cominciato all’alba del 9 luglio, arriviamo nella graziosissima cittadina di Isle sur la Sorgue, a pochi
km da Avignone, dove siamo amabilmente ricevuti dai Coristi francesi de La Cascaȉado con un aperitivo di benvenuto davvero
accogliente e ristoratore. La serata ha poi avuto seguito con una stupenda cena “Made in Italy” o meglio, “Made in Montefeltro”
al ristorante Bella Ciao, attività di nostri conterranei, originari proprio del Montefeltro. Il giorno successivo, la troupe dei
canterini sassocorvaresi si è recata in gita ad Avignone: da Place du Palaice, Place de l’Horloge e altri “luoghi simbolo” della
città come il celebre ponte Saint Bénezet, ci si è inoltrati nel cuore della città passeggiando per le sue belle vie inebrianti di
lavanda e sapone di Marsiglia. Il tour nella “Ville des Papes” è terminato con una breve e simpatica esibizione canora
estemporanea proprio in Place du Palaice des Papes che ha piacevolmente catturato anche l’attenzione di alcuni turisti. Peccato,
davvero peccato, per il poco tempo a disposizione perché era tutto meraviglioso e la città in quei giorni era resa ancora più
meritevole di attenzione per un rinomatissimo festival teatrale.
Nel pomeriggio, di nuovo a Isle sur la Sorgue per il concerto assieme a La Cascaïado nella sontuosa Collégiale otre Dame des
Anges, egregio esempio di Barocco, che ha donato un’aurea cornice all’esibizione delle due Corali. Il nostro Gruppo Corale
Sassocorvaro Montefeltro (diretto dal M° Marco Magi e accompagnato al piano dal M° Michele Mangani, che onora il nostro
Coro anche come autore di trascrizioni e arrangiamenti di numerosi brani proposti) da inizio alla sua esibizione con brani di
affascinante solennità come Messa Eucaristica e Ave Maria (Scritte proprio dal M° Mangani) mentre una gaudiosa “atmosfera
Spiritual” si innesta con il brano Ride On King Jesus (Anonimo). Non manca l’esecuzione di pietre miliari della musica leggera
come el blu dipinto di blu di Modugno (brano che ha segnato un’epoca per la musica “leggera” italiana e che da ben sessanta
anni si canta in quasi tutto il mondo) e di grandi classici come Halleluja del grande L.Cohen e Moon River. In conclusione, un
bel tuffo negli anni settanta con una tra le più belle dediche alla musica qual è Thank you for the Music degli AbbA. A loro
volta, i colleghi provenzali, diretti da Bisser Kostadinov, propongono l’ascolto di autori classici come Schubert, Tchaikovsky e
Verdi fino ad arrivare alla lontana Armenia con Il tradizionale armeno Yerevan per poi dare un tocco di swing con brani come Je
ne veux pas travailler (Pink Martini) e Cécile, ma fille, Bleu, blanc, blues (entrambi di C. Nougaro). Che dire, entrambi i Cori
hanno offerto un meraviglioso potpourri di atmosfere e sonorità: ogni concerto, ogni singolo brano è sempre un’ottima
opportunità che offre nuovi spunti, un’occasione per apprendere qualche novità!
La serata canora ha avuto un seguito piacevolissimo con le prelibatezze preparate dai coristi de La Cascaȉado, brillantissimi
animatori della serata, instancabili cantanti e ballerini ed eccellenti cuochi! Per i funs del football, c’è stata anche la possibilità di
vedere la finale dei Campionati Europei di calcio che si svolgeva proprio quella sera; calcisticamente parlando, ci dispiace che
non sia stata una serata proprio felice per la Francia ma la musica, assieme all’atmosfera amichevole e conviviale che si è creata,
ha avuto il potere di far passare in secondo piano un campionato importante come quello europeo e rendere meno amara la
sconfitta sportiva!
Numerosissimi sono stati i concerti già tenuti dal gruppo corale sassocorvarese in varie parti d’Italia e, non di rado, anche oltre
confini del territorio nazionale: tra le esibizioni più emozionanti, meritevoli di essere ricordate, sicuramente custodita
gelosamente nello scrigno dei ricordi più importanti e preziosi di molti coristi, è quella al Concerto di Natale della Coralità di
Montagna tenutosi nella rinomata Aula di Montecitorio nel dicembre 2011. Allora come non dire “grazie alla musica” e come
non essere grati al Coro e condividere con crescente entusiasmo la passione per il canto e come non sentire amplificate questa
gioia e questa gratitudine quando, per di più, si presenta l’occasione di cantare in location così importanti ed incantevoli? Perciò,
Thank you so much for the Music, Gruppo Corale Sassocorvaro Montefeltro!!!
Suellen Giacomi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *